Servizi online

Da questa sezione accedi ai servizi online erogati dal comune di Tito.

PagoPA

PagoPA è il sistema di pagamento elettronico realizzato per rendere immediate, più sicure e trasparenti le transazioni dovute alla Pubblica Amministrazione, le scuole, le Aziende Sanitarie, le Aziende a partecipazione pubblica e tutti gli altri soggetti definiti Enti Creditori dalle Linee Guida AgID ed in recepimento del quadro normativo generale. Il comune di Tito ha scelto la Regione Basilicata come Intermediario Tecnologico: sul Portale regionale troverete nei cataloghi dei pagamenti quello proprio del comune di Tito con canoni e tasse di concessione etc.

Accedi a PagoPA

APP iO

Un unico punto di accesso per interagire in modo semplice e sicuro con i servizi pubblici locali e nazionali, direttamente dal tuo smartphone. Scaricando l’app è possibile ad esempio fissare con gli uffici comunali considerata la limitazione agli accessi dovuta all’emergenza Covid in corso.

Scarica l’app per iOS Scarica l’app per Android

Area SIT

Il Sistema Informativo Territoriale (S.I.T.) del Comune di Tito ha la funzione di gestire e presentare la cartografia tecnica del proprio territorio in modo semplice ed immediato.

Accedi al SIT

Carta degli asservimenti

Il Comune di Tito, con D.G.C. n. 155 del 27.11.2018, si è dotato di idoneo Registro delle particelle catastali interessate da asservimento, riferito ai titoli abilitativi rilasciati precedentemente all’avvio dello Sportello Unico Digitale.

Accedi al Registro

Calcolo IMU

Con l’uso di tale programma si ottiene la stampa del modello F24 precompilato, col quale si può procedere direttamente al pagamento in banca o alle poste.

Accedi al Portale

Centrale Unica di Committenza

La Centrale Unica di Committenza, istituita con convenzione del 27.10.2016, cura, per conto del Comune di Tito l’aggiudicazione di contratti pubblici per la realizzazione di lavori, la prestazione di servizi e l’acquisizione di forniture. Responsabile della Centrale Unica di Committenza è l’Ing. Angela Laurino.

Accedi alla CUC

Fatturazione elettronica

Per le finalità di cui al Decreto Ministeriale 55/13, sono stati individuati gli Uffici deputati alla ricezione delle fatture elettroniche inserendoli nell’Indice delle Pubbliche Amministrazioni e ottenendo così l’attribuzione, per ciascun ufficio, di un Codice Univoco Ufficio.
Il “Codice Univoco Ufficio” , deve essere inserito obbligatoriamente nell’elemento “Codice Destinatario” del tracciato della fattura elettronica, la sua mancata o errata indicazione comporta lo scarto della fattura e pertanto il mancato pagamento della stessa.

Visualizza i Codici Univoci Ufficio

Portale del contribuente

Il portale del contribuente consente al cittadino verificare la propria posizione individuale, a visualizzazione di tutti i dati presenti nella banca dati ICI/IMU di Jsibac per anno d’imposta, di inviare online le principali tipologie di dichiarazione e altri servizi di contribuzione.

Accedi al Portale

Servizi scolastici

Tramite la piattaforma online è possibile isciversi ai servizi e controllare tutti i dati relativi ai servizi scolastici degli alunni.

Accedi al Portale

Sportello Unico Edilizia Digitale

Lo Sportello Unico Edilizia (SUE), di cui il SUED è l’estensione telematica, costituisce per definizione “l’unico punto di accesso per il privato interessato in relazione a tutte le vicende amministrative riguardanti il titolo abilitativo e l’intervento edilizio oggetto dello stesso”.

Accedi al SUED

Sportello Unico Attività Produttive

Il SUAP (Sportello Unico Attività Produttive) è l’unico soggetto pubblico di riferimento territoriale per tutti i procedimenti amministrativi che abbiano ad oggetto l’esercizio di attività produttive e di prestazione di servizi.

Accedi al SUAP

Fascicolo sanitario elettronico

La Regiona Basilicata ha realizzato il Fascicolo Sanitario Elettornico, uno strumento di vitale importanza perché contiene la storia clinica di ogni cittadino con tutti i referti, le analisi e le radiografie, tutte le terapie e gli eventuali ricoveri ospedalieri. Non dovremo si dovrà più chiedere la cartella clinica o il risultato delle analisi di laboratorio ad ogni dimissione ospedaliera.

Accedi al FSE