Città che legge

Per l’anno 2021 la Città di Tito ha ricevuto il titolo di “Città che legge”. Il riconoscimento mira a promuovere l’importanza della lettura all’interno della comunità, al fine di riconoscere e sostenere la sua crescita socio-culturale.

A tal proposito la Città di Tito promuove il “Patto Locale per la Lettura”. Il Patto ha durata triennale rinnovabile e opera attraverso i “Tavoli di progettazione”, coordinamento e monitoraggio, suddivisi per gruppi di lavoro tematici e istituiti dall’Amministrazione comunale che si impegna a garantire il sostegno organizzativo e la conduzione con incontri programmati, presso le proprie sedi, presieduti e convocati dall’Assessore alla cultura e alla scuola, anche su richiesta degli aderenti al “Patto”.

Possono aderire Enti pubblici, Associazioni e privati, in rappresentanza dei vari ambiti della filiera culturale e, in particolare, di quella del libro quali istituzioni pubbliche, biblioteche, case editrici, librerie, autori e lettori organizzati in gruppi e associazioni, scuole e università, imprese private, associazioni culturali e di volontariato, cooperative, fondazioni, e tutti gli attori presenti sul territorio che condividono l’idea che la lettura sia uno strumento fondamentale per lo sviluppo sociale ed economico.

Sottoscrittori:

Fondazione Laurini
La Mimosa- Società Cooperativa Sociale Onlus
Libera Associazione Ricrea
Ass.ne Aletheia
Ass.ne Donne 99
Ass.ne Sotto il Castello

 

Per aderire:

Compilare il MODULO DI ADESIONE PATTO LOCALE PER LA LETTURA allegando copia del documento d’identità del sottoscrittore.
Inviare via email il modulo compilato all’indirizzo ufficiourp@comune.tito.pz.it.